PESCI ACQUE MARINE

Parablennius incognitus

nome scientifico

Parablennius incognitus

nome comune

Bavosa mediterranea

autore

Bath, 1968

nome dialettale

Gatarusoea

descrizione

Corpo moderatamente massiccio nella parte anteriore e appiattito in quella caudale. Pelle priva di scaglie. Capo piccolo con muso arrotondato; bocca piccola, situata in posizione mediana e incisa fino al margine posteriore dell'orbita oculare; occhio piccolo di forma circolare e globoso, sormontato da un’appendice carnosa lunga più del doppio del diametro oculare e recante 4 appendici carnose. Presenza di un'unica pinna dorsale che decorre dall’inserzione delle pinne pettorali fino al peduncolo caudale, costituita da 12 raggi spinosi e 18 molli, in corrispondenza del 12° raggio risulta molto evidente una profonda incisura. Pinna anale lunga circa la metà della dorsale e situata in prossimità del peduncolo caudale. Pinne pettorali mediamente sviluppate a forma di ventaglio. Pinne ventrali poco sviluppate costituite da un raggio duro e due molli, inserite poco oltre le pettorali. Pinna caudale omocerca, arrotondata. Corpo rivestito di abbondante muco.

taglia

6-7 cm; 10 g

colorazione

Marrone rossastra. Presenza di 6-7 fasce scure dal dorso fino ai fianchi. Pinne marroni o rossastre ad esclusione dell'anale che porta un orlo di colore bluastro.

distribuzione geografica

Presente in tutto il bacino del Mediterraneo

ecologia

Specie marina territoriale, vive su fondali rocciosi e detritici vegetati generalmente fino a pochi metri di profondità. Spesso penetra lagune ed estuari mantenendosi tuttavia in zone con salinità simile a quella marina.

valore commerciale

Nullo

annotazioni

Il nome dialettale gatarusoea è comune a tutti i blennidi