Trachurus trachurus

nome scientifico

Trachurus trachurus

nome comune

Sugarello

autore

Linnaeus, 1758

nome dialettale

Suro

descrizione

Corpo affusolato e massiccio con peduncolo caudale molto stretto e carenato, idoneo al nuoto veloce con profili dorsale e ventrale poco incurvati. Presenza di scudetti ossei a ricoprire la linea laterale e di una linea laterale accessoria situata in posizione dorsale. Capo grande con muso appuntito; bocca grande, situata in posizione mediana, incisa obliquamente verso l’alto e munita di una serie di piccoli denti molto aguzzi su entrambe le mascelle; denti sono pure presenti su vomere, palatino e lingua; mandibola leggermente prominente; occhio molto grande di forma circolare ricoperto per buona parte da una membrana adiposa. Presenza di due pinne dorsali: la prima si inserisce quasi alla stessa altezza delle pinne pettorali; la seconda, più grande, è quasi contigua alla prima e raggiunge il peduncolo caudale. Pinna anale situata in posizione quasi simmetrica rispetto alla seconda dorsale. Pinne pettorali molto sviluppate. Pinne ventrali poco sviluppate, inserite alla stessa altezza di quelle pettorali. Pinna caudale omocerca, piuttosto incisa.

taglia

50 cm; 2 kg

colorazione

Grigio-verdastra sul dorso, argentata con riflessi metallici sui fianchi, giallastra sul ventre. Presenza di una macchia nerastra sul bordo posteriore dell’opercolo.

distribuzione geografica

Presente in tutto il bacino del Mediterraneo, nel Mar Nero e nell’oceano Atlantico dall’Islanda fino al Senegal e alle isole Canarie, di Madeira e di Capo Verde. Segnalato anche sulle coste Americane dell’oceano Atlantico, nell’oceano Indiano e sulle coste occidentali dell’oceano Pacifico.

ecologia

Specie pelagica gregaria, vive generalmente tra 5 e 100 metri di profondità, spingendosi, in concomitanza con il raffreddamento invernale delle acque superficiali anche fino a 500 metri di profondità. Gli esemplari giovanili nuotano in piccoli banchi sotto oggetti galleggianti e l’ombrello di alcune specie di meduse. Soprattutto nei mesi caldi si spinge sottocosta e penetra lagune ed estuari, mantenendosi tuttavia in zone con salinità simile a quella marina. Veloce nuotatore è dotato di un solco in regione dorsale entro cui poter ripiegare le pinne dorsali al fine di acquisire una maggiore idrodinamicità. Periodo riproduttivo: Gennaio-Dicembre. Specie gonocorica; batch spawner. Specie ittiofaga si nutre in massima parte di stadi larvali e giovanili di altri pesci e di individui adulti di sardine e acciughe.

valore commerciale

Di discreto interesse commerciale, viene commercializzato solo localmente fresco, congelato o sottolio.