Gambusia holbrooki

nome scientifico

Gambusia holbrooki

nome comune

Gambusia orientale

autore

Girard, 1859

descrizione

corpo affusolato, massiccio nella parte anteriore e compresso ai lati posteriormente con profili dorsale e ventrale incurvati. Capo grande con muso appuntito; bocca piccola, situata in posizione mediana incisa obliquamente verso l’alto e munita di numerosi piccoli denti conici su entrambe le mascelle; la mandibola risulta prominente; occhio grande di forma circolare. Presenza di un’unica pinna dorsale posizionata circa a metà corpo che si sviluppa poco oltre la pinna anale. Pinna anale poco sviluppata e situata in prossimità del peduncolo caudale. Nei maschi la pinna anale è trasformata in gonopodio. Pinne pettorali poco sviluppate. Pinne pelviche poco sviluppate, inserite poco prima della pinna anale. Pinna caudale omocerca, arrotondata. Dimorfismo sessuale: maschi con profili dorsale e ventrale simmetricamente incurvati; femmine con profilo inferiore molto più arcuato rispetto a quello superiore.

Colorazione grigio-verdastra su dorso e fianchi, biancastra sul ventre. Presenza di iridescenze verdi e bluastre nella parte anteriore del corpo. Pinna dorsale e caudale punteggiate di nero; pinne pari e anale traslucide con sfumature giallastre.

ecologia

specie dulciacquicola gregaria fortemente eurialina e molto adattabile a condizioni di ipossia, è quindi in grado di colonizzare ambienti acquatici di ogni tipo come lagune, paludi, canali, fiumi, laghi e stagni. E’ presente sia in zone interessate da apporti di acqua dolce sia in acque salmastre. Periodo riproduttivo: Maggio-Luglio.

taglia

3,5 cm (M) - 8 cm (F); 1g (M), 2g (F)

distribuzione

nativa dell’America orientale è stata introdotta in molte zone paludose del mondo.