Microlipophrys dalmatinus

nome scientifico

Microlipophrys dalmatinus

nome comune

Bavosa dalmatina

autore

Steindachner & Kolombatović, 1883

descrizione

Corpo affusolato, compresso con profilo dorsale e ventrale quasi rettilineo. Capo piccolo con muso arrotondato; bocca piccola, situata in posizione mediana e munita anteriormente di piccoli denti conici seguiti da due denti caniniformi più grossi e ricurvi all’indietro disposti in un’unica fila su entrambe le mascelle; occhio grande di forma circolare, sporgente dal profilo dorsale. Presenza di un'unica pinna dorsale, separata in due porzioni da una incisura poco profonda, che decorre dall’inserzione delle pinne pettorali fino al peduncolo caudale. Pinna anale lunga più della metà di quella dorsale che decorre circa dall’incisura di questa fino al peduncolo caudale. Pinne pettorali mediamente sviluppate. Pinne pelviche poco sviluppate, inserite poco oltre le pettorali. Pinna caudale omocerca, arrotondata. Corpo rivestito di abbondante muco. Colorazione verde-olivastra con 8-11 fasce verticali brunastre sul dorso e sulla parte superiore dei fianchi; verde-giallastra con 8-11 fasce verticali brunastre bordate di argento che tendono a riunirsi con quelle dorsali, sulla metà inferiore dei fianchi e sul ventre. Capo brunastro con due bande più scure nella regione preorbitale che si congiungono sulla gola. Pinne pettorali e pelviche giallo-verdastre; pinna dorsale bordata anteriormente di bianco; pinna anale con margine biancastro.

ecologia

Specie marina territoriale, vive su fondali rocciosi poco vegetati generalmente nel primo metro d’acqua, potendo tuttavia raggiungere anche i 4 metri di profondità. E’ presente solamente in acque a forte influsso marino. Periodo riproduttivo: Aprile-Agosto.

taglia

4 cm; 4 g

distribuzione

Presente in tutto il bacino del Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico nel solo Portogallo