Contenimento della fauna acquatica

 

 

 

 

 

 

 

 

LE SPECIE ALLOCTONE INVASIVE

quale futuro per gli ecosistemi?

L’Italia risulta estremamente vulnerabile all'ingresso di specie aliene a causa delle sue caratteristiche geografiche e climatiche; molte di queste specie minacciano in maniera diretta il patrimonio di biodiversità del nostro paese sia per danni diretti che indiretti.  Laguna Project s.n.c. è impegnata da anni in diverse attività che hanno come scopo il contrasto ad alcune specie di alloctoni invasivi che interessano le acque interne della Provincia di Venezia. Tra le specie target, il siluro europeo (Silurus glanis) e il gambero della Louisiana (Procambarus clarkii).

 

Attività

  • Il Progetto RAISS ha avuto come obiettivi il monitoraggio e la rimozione delle specie alloctone invasive, in particolare Silurus glanis e Procambarus clarkii, in 6 zone umide della provincia di Venezia rientranti nella Rete Natura 2000. L'attività di progetto ha inoltre previsto la caratterizzazione della fauna ittica delle aree di indagine, il rilievo delle specie di interesse conservazionistico ed il censimento delle specie alloctone di testuggine palustre (Trachemys scripta elegans, Trachemys scripta scripta e Trachemys scripta troosti). Guarda il video.

 

  • Tra agosto 2013 e il dicembre 2015, ha condotto campagne annuali di contenimento di siluro europeo in alcuni corsi d’acqua della Città Metropolitana di Venezia, mettendo in luce come la condizione delle comunità ittiche delle acque interne della provincia sia in certi casi non buona. L'attività di pesca, con tramaglio ed elettrostorditore, è svolta direttamente dal personale di Laguna Project (in alcuni casi affiancato da pescatori professionisti). Il contenimento ha dato, in alcuni ambiti, ottimi risultati in termini di riduzione delle abbondanze e della taglia media (Riccato e Picone, 2016).

CONDIVIDI

Share on FacebookTweet about this on Twitter

SEGUI

CONTATTI

Castello 6411, 30122 Venezia (VE)